La morte di Padre Vincenzo Cosenza

La morte di Padre Vincenzo Cosenza









La Curia Provinciale d’Italia dei Chierici Regolari Teatini, della quale era Preposito Provinciale, ha diffuso la notizia che il 22 novembre è morto padre Vincenzo Cosenza. Era stato ricoverato nell’Ospedale S. Andrea di Roma lo scorso 5 novembre.
Era nato a Coloveto (CS) nel 1940. Emise la prima professione religiosa nel 1960 e fu ordinato sacerdote nel 1968. Si formò alla Pontificia Università Gregoriana e alla Libera Università Maria SS. Assunta.
Nel corso della sua vita religiosa ha rivestito diversi e importanti ruoli nella struttura dell’Ordine dei Teatini.
È autore di diversi libri. Uno dei più importanti è “Lancillotto Avellino. L’avventura di una vita senza compromessi”, pubblicato nel 2006.

Lo vogliamo ricordare per il suo forte legame con la terra che diede i natali a sant’Andrea Avellino e con il Santo.
Molte volte si recò a Castronuovo di Sant’Andrea per fare degli incontri e parlare della vita e delle opere del Santo. Inoltre, per diversi anni ha operato a San Brancato nella Chiesa di San Giuseppe Operaio.
La cerimonia funebre ci sarà mercoledì 25 nella Parrocchia di San Gaetano in Roma.

 

23 novembre 2020