Sant’Andrea Avellino: apertura del V centenario della nascita

Sant’Andrea Avellino: apertura del V centenario della nascita




La cartolina predisposta per l'annullo filatelico





Castronuovo di Sant’Andrea, il paese lucano dove cinquecento anni fa nacque sant’Andrea Avellino, ricorderà tale evento a partire dal 20 agosto con una serie di manifestazioni che proseguiranno fino al prossimo anno per avere la possibilità di organizzarle al meglio, tenendo conto delle attuali limitazioni imposte dalla pandemia.
Venerdì 20 agosto l’apertura delle manifestazioni per il V centenario della nascita sarà caratterizzato dall’annullo filatelico in Piazza della Civiltà Contadina, dalle 9,30 alle 13,30. Su una cartolina verrà apposto un timbro che ricorderà l’anniversario. La cartolina e il timbro sono stati preparati per l’occasione e vogliono mettere in risalto il legame del Santo con il suo paese natale.
Nella stessa piazza, la sera alle 19, Vincenzo Carmine Orofino, vescovo di Tursi – Lagonegro, presiederà la Santa Messa.
Sabato 21 agosto, alle 18,30, sempre nella Piazza della Civiltà Contadina, ci sarà la Serata della Cultura 2021, organizzata dal Comune e dal Polo Museale di Castronuovo Sant’Andrea (Biblioteca Comunale “Alessandro Appella”. MIG. Museo Internazionale della Grafica, Museo Internazionale del Presepio “Vanni Schewiller”, Museo della Vita e delle opere di Sant’Andrea Avellino) e dalla Pro Loco.
Questa manifestazione, dedicata alla cultura senza mai dimenticare il territorio, iniziò nel 1980 e quest’anno è giunta alla 42a edizione. Verrà condotta dal giornalista Renato Cantore.
Durante la serata verranno presentati un libro di Francesco Sisinni e uno di Caterina M. Potenza. A Domenico Cerbino verrà assegnato il premio “La difesa dell’ambiente in Basilicata 2021”.
I seguenti 21 artisti lucani rileggono sant’Andrea Avellino: Arpa, Antonio Bruscella, Giovanni Cafarelli, Karmil Cardone, Pasquale Ciliento, Salvatore Comminiello, Giovanni Dell’Acqua, Maria Di Taranto, Serena Gervasio, Giulio Giordano, Silvio Giordano, Gaetano Ligrani, Nicola Lisanti, Felice Lovisco, Massimo Lovisco, Vito Masi, Angelo Palumbo, Raffaele Pentasuglia, Maurizio Rosa, Pietro Tarasco, Nino Tricarico.
La mostra, distribuita nella Cappella-Casa natale del Santo, nel Museo della Vita e delle Opere di Sant’Andrea Avellino e nella cappella S. Maria delle Grazie, alla presenza degli artisti, sarà motivo di un convegno sulla figura del Santo. Ci sarà anche un contributo di Claudio Caproli sul culto e pietà popolare nel maceratese, a partire dalla chiesetta settecentesca di Macerata dedicata a Sant’Andrea dalla nobile famiglia Consalvi.

 

16 agosto 2021                             Nicola Arbia