I sette doni dello Spirito Santo

I sette doni dello Spirito Santo

 

 
  
  
  

È appena stato stampato il libro Andrea Avellino I sette doni dello Spirito Santo – dalla lettera a Caterina Gambacorta, a cura di Nicola Arbia.

 

Il libro si sviluppa in 142 pagine e dopo una presentazione, riporta il testo del Trattato e il relativo manoscritto autografo. In copertina sono riportate due immagini (Sant’Andrea Avellino e logo del III centenario della Canonizzazione), elaborazioni grafiche di Raffaele Giamminelli.

Al momento sono state stampate solo tre copie, dal Gruppo Editoriale L’Espresso S.p.A. (ilmiolibro.it) ed è in vendita nella vetrina al link http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=622951
 

 

È il quinto volume di una collana di studi sul Santo, dopo:

 

Nicola Arbia – SANT’ANDREA AVELLINO – Un pensiero al giorno (novembre 2008), 188 pagine

 

Nicola Arbia – SANT’ANDREA AVELLINO NEWS – Volume I (dal 13 febbraio 2005 al 13 febbraio 2009) (febbraio 2009), 122 pagine

 

Nicola Arbia – SANT’ANDREA AVELLINO nei santini (ottobre 2008), 112 pagine

 

Nicola Arbia - Lettere scritte da S. Andrea Avellino a diversi suoi devoti – Tomo III – Edite dopo il 1731-1732 e inedite (giugno 2011), 234 pagine.

 

 

 Questo trattato fu scritto da sant’Andrea Avellino nel 1554 e poi mandato sotto forma di lettera a suor Caterina Gambacorta, Abbadessa del Monasterio di Santo Arcangelo di Napoli. Quindi, Andrea Avellino aveva poco più di trent’anni, e già una grande cultura e una forte religiosità.

Caterina Gambacorta, religiosa d’intensa e conclamata spiritualità, fu nominata badessa del monastero napoletano di Sant’Arcangelo a Baiano dal papa Paolo IV nel 1556, cinque anni dopo il tentativo di riforma affidato da Monsignore Scipione Rebiba all’Avellino.

Nicola Arbia

 

 

 

5 luglio 2011