Sant’Andrea Avellino figlio di Castronuovo. Maggiori notizie nella sezione EVENTI.
Un articolo e un documentario sulla "Porta di bronzo" sono visibili sul portale.
Maggiori notizie nelle sezioni EVENTI e YOUTUBE.
Devozione per il Santo: testimonianza di un padre. Maggiori notizie nella sezione TESTIMONIANZE.
 
 
Email:   Password:  
 
 
 
 
 
Sei in » EVENTI
 
Dettaglio articolo
Natale nel paese del Santo
Ingrandisci

Il Presepe arcobaleno di Salvatore Cuschera 

 

 

Anche quest’anno Castronuovo Sant’Andrea, paese dove nacque il Santo, si prepara, come ormai da tradizione, a vivere le festività natalizie all’insegna dell’arte e della cultura, proponendo un calendario ricco di appuntamenti di grande richiamo, volti a scandire l’attesa del Santo Natale.

Le iniziative si svolgeranno nei luoghi legati a sant’Andrea Avellino: la Cappella a lui dedicata, edificata nei luoghi dove il Santo nacque e dove, il 5 agosto 1678, l’allora beato Andrea risuscitò il piccolo Scipione Arleo; la Chiesa Madre, sulla cui facciata l’allora Lancellotto, in ricordo del suo suddiaconato conferitogli dal vescovo Pietro Paolo Parisio, scalfì con un chiodo la frase Anno Domini 1537 cantavit epistolam subdiaconus Lancillotus de Avellino, die 17 augusti (Nell’anno del Signore 1537, il suddiacono Lancellotto cantò l’Epistola); la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, dove la mamma Margherita accompagnò Lancellotto, in partenza per Napoli, e lo salutò, affidandolo alle cure della Madonna; la Cappella di S. Filippo Neri, da poco restaurata, dove verrà allestito un museo dedicato al Santo.

Domenica 6 dicembre 2015, a partire dalle ore 18.30, nella Chiesa Madre di Santa Maria della Neve, per iniziativa del MIG Museo Internazionale della Grafica – Biblioteca Comunale “Alessandro Appella” – Atelier “Guido Strazza” – Museo Internazionale del Presepio “Vanni Scheiwiller”, con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale, della Pro Loco e della Parrocchia, si terrà la cerimonia inaugurale della mostra antologica dedicata all’Opera grafica di Carlo Guarienti, (del quale vengono presentati, per la prima volta, in Italia, 110 fogli datati 1942-2014), allestita nelle sale del museo e accompagnata dal suo Presepe archeologico. Questo, insieme al Presepe arcobaleno, all’Albero di Natale di Salvatore Cuschera e al Presepe dischiuso di Bruno Conte, sistemati nelle chiese dell’antico centro storico del paese, faranno da cornice ai presepi della sempre più ricca collezione del Museo Internazionale del Presepio “Vanni Scheiwiller”, allestiti lungo un percorso itinerante che si snoda tra i vicoli del Rione Manca. Completeranno il ricco cartellone il Ricordo di Giovanni Scheiwiller e i I racconti di Ille e Guido Strazza.

La Cappella di Sant’Andrea Avellino ospiterà il Presepe archeologico di Carlo Guarienti realizzato lo scorso anno.

Il percorso dei grandi presepi d’artista continua nella Cappella di San Filippo Neri, dove verrà allestito il Presepe arcobaleno di Salvatore Cuschera. Un arcobaleno di colori, dove ogni luce è una piega trasferita all’interno dei personaggi del presepio, ha invaso Maria e Giuseppe e da questi l’intero cerchio magico in cui ruotano i protagonisti nel quale Salvatore Cuschera ha travasato tutta la sua esperienza di scultore e di ceramista. All’ingresso del Museo, verrà collocato l’Albero di Natale di Cuschera che, nella forma e nei colori, si riallaccia allo stile del presepe.

Nella Chiesa di Santa Maria delle Grazie, situata all'estremità del Rione Trappeto, verà esposto il Presepe dischiuso di Bruno Conte. L'artista fa fuoriuscire gli elementi del suo presepe dalle pagine di tanti volumi aperti sulla scena del mondo.


Nel corso dell’evento, inoltre, si terranno due momenti dedicati rispettivamente al Ricordo di Giovanni Scheiwiller (Milano, 1889 – Milano, 1965), editore, critico d'arte, libraio italiano e padre di Vanni, al quale Castronuovo di Sant’Andrea ha intitolato il Museo del Presepio, e ai Racconti di Ille e Guido Strazza. La mostra, allestita nelle sale del MIG, ricostruirà il percorso della sua vita attraverso immagini, documenti, libri e opere grafiche.

Ille Strazza ha raccolto in un libro d’artista, illustrato da sette incisioni originali di Guido Strazza, 18 piccoli racconti dedicati alle Cento ali e zampette di mosche, libellule, millepiedi, coleotteri, farfalle, pulci, api, ragni, coccinelle, chiocciole, bruchi, cicale, calabroni, falene e zanzare.

Tutte le mostre, a partire da quella dedicata all’opera grafica di Carlo Guarienti, saranno corredate  da cataloghi e video, e rimarranno aperte fino al 6 febbraio 2016, tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 17 alle ore 20, la mattina per appuntamento.

I presepi d’artista, parte integrante del percorso itinerante del Museo Internazionale del Presepio “Vanni Scheiwiller”, saranno visitabili tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 18 alle ore 21 (di mattina, per le scolaresche, in orari da concordare) prenotando la visita guidata ai numeri: 0973 855014 – 347 8021608.

Prossimi appuntamenti

Aliano, 7 dicembre 2015, ore 18: Inaugurazione, presso gli antichi Palazzi del paese, del Presepe blu notte di Guido Strazza, il Presepe giocattolo di Nino Ricci, il Candido Presepe di Salvatore Sava e il Presepe giocoso di Ettore Consolazione.

Teana, 18 dicembre 2015, ore 18: Inaugurazione del Presepe deserto di Luigi Teodosi  e attività didattica per i più piccoli. Sarà presente l’artista.

Castronuovo S. A, 14 dicembre 2015, ore 9.30;  Apertura della Settimana della grafica. Attività didattica condotta nelle sale del MIG e dell’Atelier “Guido Strazza” dall’artista Francesco Parisi (Roma, 1972), per i bambini della scuola primaria di Castronuovo S. A. e San Chirico Raparo. Per l’occasione verranno esposti tutti i libri d’artista realizzati da Francesco Parisi con xilografie originali.

MIG  Museo Internazionale della Grafica - Biblioteca Comunale “Alessandro Appella”

Atelier “Guido Strazza”

Museo Internazionale del Presepio “Vanni Scheiwiller”

Rione Manca Palazzo dell’Antico Municipio,

Piazza Guglielmo Marconi 3, 85030 Castronuovo Sant’Andrea (PZ)

Tel. 0973. 835014

e-mail  mig-biblioteca@libero.it, museoscheiwiller@libero.it

sito  www.mig-biblioteca.it

Facebook  https://www.facebook.com/MIGbiblioteca?fref=ts

6 dicembre 2015


 

 
 


 
 Foto Gallery
 
 Contatti
 
 Logo
 
 News
Sant’Andrea Avellino figlio di Castronuovo
Il paese natale del Santo ha un nuovo stemma. Maggiori notizie nella sezione EVENTI.
13/10/2017
Il paese del Santo: terra di confino politico
Il paese natale del Santo è stato luogo di confino politico. Maggiori notizie nella sezione EVENTI.
15/09/2017
Serata della cultura nel paese del Santo
Il 19 agosto nel paese del Santo ci sarà la tradizionale serata della cultura. Maggiori notizie nella sezione EVENTI.
18/08/2017
Festa di agosto alla Contrada Terzo
Il 13 agosto il Santo si festeggia alla Contrada Terzo. Maggiori notizie nella sezione EVENTI.
13/08/2017
Riapre la chiesa di San Gaetano di Bitonto
Il 2 agosto ha riaperto a Bitonto la chiesa di san Gaetano. Maggiori notizie nella sezione EVENTI.
05/08/2017
Museo della Vita e delle Opere di sant’Andrea Avellino
L’11 agosto 2017, nel paese natale del Santo verrà inaugurato il Museo della Vita e delle Opere di sant’Andrea Avellino. Maggiori notizie nella sezione EVENTI.
05/08/2017
Bruno Conte legge sant’Andrea Avellino
Il 27 luglio l’artista Bruno Conte legge scritti del Santo. Maggiori notizie nella sezione EVENTI.
27/07/2017
Festa al paese del Santo
Il 21 maggio a Castronuovo di Sant’Andrea ci sarà la tradizionale “festa di maggio” per il Santo.
21/05/2017
Festa de "il territorio"
Il 12 maggio a Monasterace si onora il Santo con la festa de "il territorio".
12/05/2017
Pasqua nel paese del Santo
Fede e arte nella Pasqua a Castronuovo di Sant’Andrea. Maggiori notizie nella sezione EVENTI.
12/04/2017
 
In Evidenza
      Al posto del vecchio portone di legno della Cappella dove nacque Lancellotto Avellino è stata installata una porta di bronzo dell’artista lucano Antonio Masini, legato a Castronuovo da una frequentazione trentennale.L’idea di realizzare la porta è pa...
In qualità di sacerdote, Don Andrea aveva a disposizione un mezzo efficacissimo per essere d’aiuto ai suoi fratelli nelle necessità dello spirito e in quelle che riguardavano l’indirizzo e lo svilu...
Nel 1602, quando aveva 82 anni, Don Andrea fu colto da un malore che gli procurava una febbre altissima. L’infermiere per rinfrescargli la bocca gli somministrava dei pezzetti di pesca. Passata l’i...
 


CMS-solution powered by CyberNET