Orchestra Sant’Andrea Avellino

Orchestra Sant’Andrea Avellino

L’orchestra e il maestro Giuseppe Carannante
 
 
 
Le mie ricerche di documenti legati a sant’Andrea Avellino sono state fruttuose, portandomi a trovare, in diversi conservatori e biblioteche, partiture musicali del Settecento e dell’Ottocento a lui dedicate da musicisti dell’epoca.

Alla fine del 2006, il maestro Giuseppe Carannante iniziò ad occuparsi delle musiche dedicate a sant’Andrea Avellino, con la collaborazione del maestro Davide Troìa per la parte vocale, curandone la trascrizione, la revisione e lo studio.

A partire dalla primavera del 2007, con la giovane orchestra da lui diretta, iniziò le prove che portarono prima alla registrazione delle musiche, poi utilizzate come colonna sonora del documentario SANT’ANDREA AVELLINO di Nicola Arbia e, dopo un mese, il 9 agosto, al Concerto per sant’Andrea Avellino nella Chiesa Santa Maria della Neve del paese natale del Santo.

In questi due anni lui e la sua orchestra si sono avvicinati alla figura del Santo.

Da allora, in molti loro concerti, in diverse località dell’Italia centro meridionale, hanno fatto ascoltare la Preghiera scritta dal Santo.

Agli inizi di novembre 2008, al termine di una serata di prove, il maestro Carannante mi comunicò che avrebbe dato un nuovo nome a questa orchestra di giovani musicisti: si sarebbe chiamata Orchestra da camera Sant’Andrea Avellino. L’ufficializzazione avvenne alla fine del secondo Concerto per sant’Andrea Avellino, tenutosi l’8 novembre nella Basilica napoletana di San Paolo Maggiore, nel luogo dove vengono custodite le spoglie di sant’Andrea Avellino, in occasione delle manifestazioni finali del IV centenario del transito al Cielo del Santo.

 

L’Orchestra da camera Sant’Andrea Avellino è formata da una base di quindici  giovani musicisti (archi), selezionati tra i migliori studenti e diplomati dei conservatori della Campania.

L’organico è variabile e può anche raddoppiare, in funzione del repertorio da eseguire.

L’Orchestra esegue un vasto repertorio musicale attinto dalle maggiori e celeberrime opere dei più grandi compositore del ’700, ’800 e ’900. Nata nel 2005, ha tenuto numerosi concerti in molte località italiane.

Oltre all’azione culturale della ricerca, per far riascoltare brani ormai dimenticati, esegue brani originali di grandi compositori, e brani revisionati dal  suo direttore e fondatore Giuseppe Carannante per adattarli all’organico e agli eventi.

 

L’Orchestra si avvale della collaborazione dei cantanti Roberta Andalò soprano, Davide Troia alto, Leopoldo Punziano tenore, Stefano Di Fraia baritono e dell’attore-musicista Robero Albin.

 

Nicola Arbia

 
 
9 dicembre 2008
 

Cliccando sull'icona Allegato, situata nella parte bassa a sinistra di questa pagina, è possibile scaricare e leggere il curriculum del maestro Giuseppe Carannante.

 

Clicando sobre el icono Allegato, situado a la izquierda del pie de esta página, se puede bajar y leer el curriculum del Mtro. Giuseppe Carannante.