Interviste al Concerto per sant’Andrea Avellino

Interviste al Concerto per sant’Andrea Avellino

 
 
 
 
 
 
 
 
 

L’8 novembre 2008, nella Basilica napoletana di San Paolo Maggiore, dove si conservano le sacre spoglie del Santo, c’è stato il Concerto per sant’Andrea Avellino, durante il quale, sono state eseguite le seguenti musiche dedicate al Santo, composte da musicisti del Settecento e dell’Ottocento:

 

Inno Solenne per S. Andrea Avellino, composto nel 1772 da Carlo Lenzi (1735-1805)

per quattro voci e orchestra (Allegro, Allegretto, Allegro, Larghetto, Allegro)

(Biblioteca civica Angelo Mai   (Fondo Mayr) - Bergamo)

 

Responsorio per S. Andrea Avellino composto nel 1835 da Filippo Grazioli (1774-1840)

per quattro voci e Basso continuo

(Biblioteca musicale governativa del Conservatorio di musica S. Cecilia – Roma)

 

 

Inno per S. Andrea Avellino, composto nel 1816 da Giuseppe Sigismondo (1739-1826):

per due voci maschili e archi (Andantino, Larghetto, Andantino (come prima))

(Biblioteca del Conservatorio di musica S. Pietro a Majella – Napoli)

 

Inoltre, l’attore-musicista Robero Albin ha letto alcuni pensieri del Santo, la narrazione di uno dei tre miracoli approvati nel processo di canonizzazione (la resurrezione di un bambino castronovese di tre anni) e il racconto di quanto avvenne nella Basilica napoletana di San Paolo Maggiore subito dopo la morte. Alla fine è stata recitata una preghiera scritta da sant’Andrea Avellino (pubblicata nel quarto volume delle Opere), sulle note di Sogno, composta da Giuseppe Carannante.

 

Gli artisti solisti del concerto sono stati: Roberta Andalò soprano, Davide Troia alto, Leopoldo Punziano tenore, Stefano Di Fraia baritono, Roberto Albin attore – musicista.

 

Prima del Concerto sono stati intervistati Nicola Arbia e Roberto Albin, dal giornalista musicale Gennaro Pasquariello.

 

9 dicembre 2009